Visita di qualità all’alghicoltura biologica

Acquistiamo noi le nostre materie prime biologiche. Per essere certi che tali materie prime siano davvero biologiche, Arthur Hartman, il nostro responsabile della qualità, almeno una volta all’anno si reca dai fornitori. Una delle nostre materie prime sono le alghe marine biologiche. Lo scorso anno Arthur si è recato in Irlanda per vedere con i suoi occhi che le alghe marine rispondessero a tutti i requisiti. Perché fidarsi è bene, ma controllare è necessario.

Responsabile dell’alghicoltura
In totale nell’alghicoltura lavorano all’incirca 220 persone e tra queste la funzione del responsabile alghe spicca decisamente all’occhio. Un responsabile alghe decide dove, quando e quante alghe marine debbano essere raccolte. Sul posto viene controllato che non venga tagliata la totalità della pianta. Sullo scoglio devono restare all’incirca 20 cm, affinché la pianta possa ricrescere. Inoltre il raccolto non avviene sistematicamente dappertutto. Grazie a un sistema a rotazione, le alghe sono raccolte in modo sostenibile.

Ascophyllum nodosum
L’alga marina che viene raccolta si chiama “Ascophyllum nodosum”. Cresce in abbondanza nelle coste occidentali dell’Irlanda, una prova che l’acqua è pulita. All’arrivo le alghe raccolte sono lavate, tagliate, essiccate e passate a un setaccio molto fine. Successivamente sono controllate e ogni carico è contrassegnato da un numero specifico. Tale numero è molto importante per il sistema di tracciatura. Il numero è apposto anche sulla confezione delle alghe marine e indica dove e quando sono state raccolte. In questo modo sappiamo precisamente cosa abbiamo acquistato e cosa lavoriamo nei nostri prodotti.

Curiosità
Lo sapevi che… 4.000 kg di alghe “bagnate” corrispondono circa a 1.000 kg di alghe essiccate?


Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

‹ back

L'87% dei proprietari nota un risultato

dopo il passaggio al biologic

“Door beter opneembare eiwitten en het ontbreken van kunstmatige geur- en smaakstoffen verdwijnen klachten meestal al naar een maand.”
Wim de Leeuw, Dierenarts in Valkenburg

Dit zit er in ons voer

  • Vee en gevogelte dat genoeg ruimte heeft gehad en is gevoerd met biologisch voer.
  • Op een duurzame manier gevangen vis
  • Groenten en natuurlijke bijproducten zoals Aloë Vera en Omega 3 © 6

Dit zit NIET in ons voer

  • ×
    >Hormonen en antibiotica
  • ×
    >Herbiciden en pesticiden
  • ×
    >Kunstmatige kleurstoffen-, aroma's en andere toevoegingen ×
  • Minder jeuk

  • Minder allergische
    klachten

  • Betere vacht
    en tanden

  • Lagere kans op nier
    en leverschade

img

We testen ons voer niet in grote kille kennels. Sterker nog, we laten onze eigen en andermans huisdieren gewoon lekker thuis proeven.

img

We vinden het niet meer van deze tijd om plofkippen te werken en vlees uit megastallen te halen.

Verkrijgbaar bij:

en online:

Laden...