Cosa dare da mangiare e da bere ad un gattino?

Un’alimentazione sana è importantissima per la salute e la crescita del tuo gattino, ma cosa può mangiare e bere? E cosa no! Ecco i nostri consigli.

Dal latte materno al cibo solido

Nelle prime settimane di vita, i gattini bevono solo e esclusivamente latte materno. Fino alla terza, quarta settimana il latte materno basta, dopodiché potrai cominciare a integrare il pasto con il cibo in lattina. Dopo sei a sette settimane la maggior parte dei gattini passa completamente dall’allattamento al cibo solido, non avendo più bisogno delle poppate. Da otto a nove settimane i gattini possono lasciare la madre per andare a vivere col nuovo padrone (ma dopo è meglio). Probabilmente anche il tuo gattino aveva all’incirca qualche mese quando l’hai preso.

Cosa può mangiare il gattino?

Ovviamente vuoi offrire al tuo gattino appena arrivato una casa confortevole, il che comprende anche un’alimentazione sana. Da 6 settimane in poi il gattino può mangiare sia il cibo secco (le crocchette) che il cibo umido (in lattina). Le crocchette possono essere un po’ dure per i dentini, per cui nei primi giorni è bene farle mollire in acqua tiepida. Il cibo per gatti Yarrah Grain-Free è adattissimo per cuccioli di gatto. Le crocchette contengono una percentuale di proteine e di grassi più alta, il che è importante per la crescita e la salute dei gattini.

Proteine e grassi: nutrienti importanti nell’alimento del gattino

Nel primo anno di vita i gattini crescono di più. Le proteine ed i grassi costituiscono dei nutrienti essenziali per stimolare questa crescita. È importante anche la giusta proporzione di proteine e grassi presenti nel cibo: ti consigliamo un rapporto del 32% di proteine sul 13% di grassi. La proteine permette una crescita responsabile ed i grassi forniscono l’energia necessaria per muovere e giocare a sufficienza. Oltre a badare alle proteine e ai grassi, è importante scegliere un alimento privo di conservanti chimici o aromi e coloranti artificiali, di modo da diminuire i rischi di allergie e altri problemi di salute. Tutti i mangimi Yarrah sono completamente biologici e non contengono dunque né conservanti chimici, né aromi o coloranti artificiali,

Acqua e cibo umido

I gatti di natura non bevono volentieri, ma come ogni animale o essere umano anche i gatti hanno bisogno di bere acqua per poter vivere. In medio i gatti devono bere 50 ml di acqua su ogni chilogrammo di peso corporeo: un gattino di 500 grammi, dunque, ha bisogno di bere 25 ml di acqua al giorno. Visto che il corpo del cucciolo contiene molto più acqua di quello del gatto adulto, per il gattino è importantissimo bere abbastanza. Puoi aiutare il tuo gattino a prendere liquidi sufficienti, somministrandogli del cibo umido. Quasi tutti i gatti ne sono ghiotti, e visto che il cibo umido contiene molti liquidi, il gattino soddisfa il suo fabbisogno di liquidi mangiando. Il cibo umido Yarrah è idoneo per gatti di tutte le età, dai cuccioli ai gatti senior. Metti sempre anche una o più ciotole d’acqua accanto al cibo umido, cosicché il tuo gatto ne può sorseggiare quando vuole. Meglio se l’acqua è a temperatura ambiente. Quando noti che d’un tratto il tuo gattino beve meno o molto di più, consulta sempre il tuo veterinario.

Numero di pasti al giorno

I gatti sono noti per i loro frequenti pasti leggeri durante la giornata. In medio il gatto mangia 5 o 6 volte al giorno, ogni volta solo una piccola dose, visto che non ha lo stomaco grande. Le crocchette le puoi lasciare in una ciotola durante tutta la giornata; mantengono bene la loro croccantezza e freschezza. Il cibo umido basta darlo una volta al giorno, oppure in due porzioni più piccole, di modo che il cibo rimanga fresco o che non vada male. Consulta lo schema nutritivo di ogni prodotto per sapere la quantità giornaliera consigliata. La nostra calcolatrice cibo ti aiuta a calcolare di quanto cibo secco e cibo umido il tuo gatto ha bisogno.

Il passaggio ad un alimento diverso

Quando vai a prendere il tuo cucciolo di gatto, chiedi sempre a quale tipo di alimento è abituato. Nel passaggio ad un alimento nuovo, se desideri cambiarlo, è importante la gradualità. Fai abituare il tuo gattino man mano al cibo nuovo, mischiandolo con quello attuale per sette giorni di seguito. Gradualmente diminuirai la quantità di cibo attuale e aumenti di quello nuovo.


Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono d'accordo con l'informativa sulla privacy i La informativa sulla privacy descrive cosa accade alle informazioni che ci fornisci. Condividendo le tue informazioni con noi, acconsenti all'utilizzo delle stesse nelle modalità descritte nella nostra informativa sulla privacy. Periodicamente potremmo apportare modifiche o aggiornamenti alla presente informativa sulla privacy. La versione più recente si trova sul nostro sito. Leggi l'intera informativa sulla privacy qui .
‹ back

L'87% dei proprietari nota un risultato

dopo il passaggio al biologic

“Door beter opneembare eiwitten en het ontbreken van kunstmatige geur- en smaakstoffen verdwijnen klachten meestal al naar een maand.”
Wim de Leeuw, Dierenarts in Valkenburg

Dit zit er in ons voer

  • Vee en gevogelte dat genoeg ruimte heeft gehad en is gevoerd met biologisch voer.
  • Op een duurzame manier gevangen vis
  • Groenten en natuurlijke bijproducten zoals Aloë Vera en Omega 3 © 6

Dit zit NIET in ons voer

  • ×
    >Hormonen en antibiotica
  • ×
    >Herbiciden en pesticiden
  • ×
    >Kunstmatige kleurstoffen-, aroma's en andere toevoegingen ×
  • Minder jeuk

  • Minder allergische
    klachten

  • Betere vacht
    en tanden

  • Lagere kans op nier
    en leverschade

img

We testen ons voer niet in grote kille kennels. Sterker nog, we laten onze eigen en andermans huisdieren gewoon lekker thuis proeven.

img

We vinden het niet meer van deze tijd om plofkippen te werken en vlees uit megastallen te halen.

Verkrijgbaar bij:

en online:

Laden...