arrowTorna al blog

Castrazione del tuo cane: quando e perché?

La castrazione è un modo per causare l’infertilità del cane. Esistono vari vantaggi della castrazione, anche se si deve aspettare l’età giusta per effettuare l’operazione. Ti spieghiamo come e perché castrare il cane.

Cos’è la castrazione?

Con la castrazione si causa l’infertilità del cane, tramite la rimozione dei testicoli (cane maschio) o le ovaia e a volte l’utero (cagna). Il cane viene sottoposto ad anestesia totale e l’operazione viene effettuata dal veterinario. Normalmente nella cagna vengono rimosse solo le ovaie, ma in caso di una deformazione dell’utero, può essere tolto anche quello.

Cos’è la sterilizzazione?

La castrazione è una specie di sterilizzazione. Per sterilizzazione del cane si intende: causare l’infertilità dell’animale. La castrazione non è l’unico metodo per farlo, pensa a:

• Ostruzione del funicolo spermatico o del tubo di Faloppio.
• Castrazione temporanea chimica tramite un’iniezione, capsula sottocutanea o siringa che blocca la produzione ormonale.

Di tutti i metodi sterilizzanti, la castrazione chirurgica è quella più invasiva, irreversibile. È invasiva perché incide sul sistema endocrino interrompendo definitivamente la produzione degli ormoni sessuali, per cui ci può essere un cambiamento nel comportamento dell’animale.

A quale età si può castrare il cane?

Per la cagne si consiglia di aspettare il secondo o terzo mese dopo il prima calore. Una castrazione precoce può causare l’incontinenza, anche se la castrazione a età giovane diminuisce il rischio di tumori alle ghiandole mammarie. Per i cani maschi non vale nessuna età specifica; di solito si effettua la castrazione alla fine del primo anno di vita.

Perché la castrazione del cane?

Per la maggior parte delle persone, il motivo principale per far castrare il proprio cane è impedire la procreazione. Ma esistono altri motivi ancora, quale la prevenzione del calore o di comportamenti indesiderati. La cagna va in calore due volte all’anno, durante alcuni giorni in questo periodo la femmina è fertile e perde sangue. I maschi reagiscono veemente all’odore della cagna in calore e possono scappare da casa. Infine, ci possono essere motivi medici per effettuare la castrazione, tipo tumori. La castrazione della cagna previene le infezioni all’utero e le false gravidanze e diminuisce il rischio di tumori alle ghiandole mammarie.

Gli svantaggi della castrazione

La castrazione comporta anche alcuni svantaggi. Anche se per molti veterinari la castrazione costituisce un’operazione di routine, è sempre un intervento chirurgico che comporta dei rischi. Ci possono essere problemi con la narcosi o di guarigione della ferita. Questi rischi sono piccoli. Un altro problema potrebbe esser l’incontinenza, il rischio dell’incontinenza dipende dalla razza. Le razze di taglia maggiore sono più suscettibili all’incontinenza rispetto alle razze di cani piccoli.

Si vedono cambiamenti nel comportamento dei cani per via della castrazione. I cani maschi saranno meno aggressivi nei confronti di altri cani ed anche altri comportamenti sgradevoli diminuiranno, tipo le masturbazioni e pipì piccoli e frequenti. Infine, il tuo cane potrebbe diventare meno attivo dopo la castrazione: avrà bisogno di meno cibo o cibo con meno calorie.

Leggi l’articolo sulle quantità di cibo da somministrare al tuo cane.

Reazioni

2 pensieri su “Castrazione del tuo cane: quando e perché?

  1. Vorrei sapere se dopo la castrazione se il cane ha ancora desiderio di accoppiarsi è se si eccita quando vede una cagnolina in calore! X me la prima volta che voglio acquistare un cagnolino maltese .
    La ringrazio x la risposta
    Cordiali saluti
    Anna

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Cibo per animali sano e biologico

Carne di animali che hanno fatto una vita migliore

Ingredienti puri e privi di pesticidi o OGM.

Valutazione clienti

Rating star 4.9 su 5

134 recensioni

Comodità di pagamento

    

La differenza positiva