Come prendersi cura del cane anziano?

Come gli esseri umani, anche i cani possono soffrire di vari problemi di salute durante la vecchiaia. E quando cambia il loro corpo, cambiano anche le attenzioni che richiedono. Però, giustamente accudito, il tuo cane potrà vivere una gradevole ‘terza età’. Ecco i nostri consigli!

Quando si definisce ‘anziano’ un cane?

Si sostiene che un ‘anno canino’ equivale circa sette ‘anni umani’, anche se questo fattore può variare notevolmente in base alla razza e alle dimensioni del cane. Non tutti i cani si dicono dunque ‘anziani’ alla stessa età. Tuttavia, in media dai sette anni di vita in poi si parla di un cane ‘senior’. Anche l’età raggiungibile, dipende fortemente dalla razza e dalla taglia (i cani di taglia piccola in genere vivono più a lungo), ma in realtà varia per ogni cane individuale.

Da cosa si riconosce il cane anziano?

Con l’avanzarsi dell’età, cominciano a crescerci i capelli bianchi. A volte questo fenomeno siverifica anche nei cani: alcuni cani, come gli esseri umani, possono avere i peli bianchi. Più spesso però si nota che il cane anziano comincia ad essere più lento e meno attivo. Forse il tuo cane si stanca più in fretta, non gli va più di fare lunghe passeggiate o ha meno voglia di uscire. Anche un aumento di peso può essere un segno che il tuo cane sta invecchiando.

Cane anziano: a cosa prestare attenzione?

I cani, come noi, possono soffrire di disturbi della vecchiaia. Per esempio, il cane anziano può soffrire di osteoartrite, di problemi dentali o di malattie infettive causa una riduzione dell’efficienza del sistema immunitario. Il cane potrebbe anche cominciare a perdere di vista a causa della cataratta. Altri problemi di salute del cane anziano includono disturbi renali, problemi cardiaci o problemi al mantello. Potrai aiutare il tuo cane prestando più attenzione al mantello. Non tutti i cani soffrono di questi problemi, ma è sempre bene tenere d’occhio il comportamento e la salute del tuo cane, in modo da notare eventuali problemi per tempo.

I disturbi della vecchiaia più diffusi nei cani includono:

• Difficoltà ad alzarsi
• Poca voglia di uscire a passeggio
• Cammino lento, movimenti rigidi o zoppicare
• Ansimare
• Meno appetito
• Più sete e fare pipì più frequentemente
• Alito cattivo
• Aumento o calo di peso

L’osteoartrite nei cani anziani

Con l’avanzarsi degli anni nei cani possono verificarsi problemi nel sistema muscolo-scheletrico. L’usura delle articolazioni viene chiamata osteoartrite. L’osteoartrite è abbastanza diffusa nei cani senior. I cani che soffrono di questa malattia hanno il cammino rigido o zoppicano e spesso non hanno voglia di fare attività fisica, visto che muoversi gli fa male. Poiché l’osteoartrite danneggia la cartilagine nelle articolazioni, le ossa strisciano l’una contro l’altra, provocando acuti dolori. Siccome ai cani non piace mostrare le proprie sofferenze, è utile sapere quali possono essere gli eventuali problemi di salute del cane anziano. Ha i movimenti più rigidi del solito o è meno slanciato il tuo cane? Sospetti che il tuo cane soffra di osteoartrite? Allora consulta il tuo veterinario. Il veterinario può determinare se si tratta effettivamente di osteoartrite e ti potrà consigliare su un eventuale trattamento. Di solito, i trattamenti dell’osteoartrite sono mirati alla riduzioni del dolore. In questo modo potrai assicurarti che il tuo cane passi la sua terza età con meno dolori e il più gradevole possibile.

Calo e aumento di peso

Nel cane anziano possono verificarsi sia un calo, che un aumento di peso. Forse per i disturbi della vecchiaia il cane ha meno appetito, e dimagrisce. Controlla il peso del tuo cane di tanto in tanto per capire se non perde troppo e cerca di adeguare la sua dieta, in caso necessario, per assicurarti che il tuo cane non manchi di nutrienti essenziali. È possibile anche il contrario: anche il sovrappeso è un rischio per i cani anziani. Causato da una malattia oppure semplicemente perché il cane no fa abbastanza esercizio fisico. Il sovrappeso può provocare o peggiorare l’osteoartrite e altri disturbi. Se il tuo cane è in sovrappeso, dovrai aiutarlo a dimagrire. Le cose più importanti sono spiegate qui sotto: la giusta alimentazione e attività fisica sufficiente.

L’alimentazione giusta

È facile immaginare che un cucciolo ha bisogno di una alimentazione diversa da quella del cane adulto. Ma la sapevi che questo vale anche per i cane anziani? Per ogni fase di vita ci vuole l’alimentazione giusta. In genere i cani anziani fanno meno movimento di quelli più giovani, per cui possono nascere problemi all’apparato muscolare e scheletrico. Quando il tuo cane comincia a essere meno attivo, è il momento giusto per passare al cibo per cani anziani. La Yarrah offre il cibo biologico Senior per i cani anziani. È un alimento meno ricco di energia rispetto ad altri alimenti e contiene ingredienti come equiseto dei campi, artiglio del diavolo e cinorrodo, che aiutano a mantenere le articolazioni e i muscoli flessibili. Se il tuo cane ha difficoltà a masticare per via di problemi dentali, potresti passare al cibo umido. La Yarrah offre diversi tipi di cibi umidi, sia in scatola che in vaschetta da 100g. Poiché il cibo umido è più morbido, è più facile da mangiare per il cane che soffre di problemi dentali.

Cani anziani ed esercizio fisico

Anche se i cani più anziani hanno meno bisogno di fare esercizio fisico, è molto importante che continuino a muoversi regolarmente, per la flessibilità dei loro muscoli. Vanno evitate le passeggiate troppo lunghe e allenamenti intensivi, ma con piccoli adeguamenti è possibilissimo fare attività fisica con il tuo cane anziano! Pensa, per esempio, a:

• Più sessioni di passeggiate brevi
• Il nuoto: è perfetto per i cani anziani perché non vengono sovraccaricati i muscoli e le articolazioni.
• Giochi, soprattutto giochi d’intelligenza. Sfideranno il tuo cane, senza sovraccaricarlo fisicamente.

Controllo periodico

Alcune cose vanno tenute d’occhio nel cane che sta invecchiando. Per esempio il peso, il mantello e i denti. Ed anche quando noterai dei cambiamenti nel comportamento del tuo cane, è utile consultare il veterinario e chiedere consiglio. Possibile anche il check-up periodico per far controllare con regolarità la salute del tuo cane dal veterinario. In questo modo potrai identificare eventuali problemi per tempo e rendere la terza età del tuo cane più gradevole possibile!


Leggi di più

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Sono d'accordo con l'informativa sulla privacy i La informativa sulla privacy descrive cosa accade alle informazioni che ci fornisci. Condividendo le tue informazioni con noi, acconsenti all'utilizzo delle stesse nelle modalità descritte nella nostra informativa sulla privacy. Periodicamente potremmo apportare modifiche o aggiornamenti alla presente informativa sulla privacy. La versione più recente si trova sul nostro sito. Leggi l'intera informativa sulla privacy qui .
‹ back

L'87% dei proprietari nota un risultato

dopo il passaggio al biologic

“Door beter opneembare eiwitten en het ontbreken van kunstmatige geur- en smaakstoffen verdwijnen klachten meestal al naar een maand.”
Wim de Leeuw, Dierenarts in Valkenburg

Dit zit er in ons voer

  • Vee en gevogelte dat genoeg ruimte heeft gehad en is gevoerd met biologisch voer.
  • Op een duurzame manier gevangen vis
  • Groenten en natuurlijke bijproducten zoals Aloë Vera en Omega 3 © 6

Dit zit NIET in ons voer

  • ×
    >Hormonen en antibiotica
  • ×
    >Herbiciden en pesticiden
  • ×
    >Kunstmatige kleurstoffen-, aroma's en andere toevoegingen ×
  • Minder jeuk

  • Minder allergische
    klachten

  • Betere vacht
    en tanden

  • Lagere kans op nier
    en leverschade

img

We testen ons voer niet in grote kille kennels. Sterker nog, we laten onze eigen en andermans huisdieren gewoon lekker thuis proeven.

img

We vinden het niet meer van deze tijd om plofkippen te werken en vlees uit megastallen te halen.

Verkrijgbaar bij:

en online:

Laden...