• 4.9 stelle su 5 dai nostri clienti

Problemi di salute comuni nel cane e nel gatto

Un’alimentazione sana e bilanciata, la giusta attività fisica e visite regolari dal veterinario: un padrone può fare davvero tanto per garantire la buona salute del proprio animale domestico. Tuttavia, malgrado tutte le tue attenzioni, possono presentarsi alcuni disturbi. Ti illustriamo alcuni dei problemi di salute più frequentemente riscontrati tra cani e gatti, fornendoti consigli utili per affrontarli.

Problemi di salute comuni nei cani

Per quanto riguarda la salute del cane, vi sono vari fattori da tenere in considerazione. Ad esempio, per restare in forma e sentirsi bene, il cane ha bisogno di una quantità di esercizio fisico sufficiente. Anche una dieta varia e salutare è importante. Inoltre, portando il cane dal veterinario almeno una volta all’anno, potrai scoprire e affrontare in tempo eventuali disturbi.

Tra i disturbi più comuni nei cani figurano:

  • Hot spot: gli hot spot sono ferite aperte che si creano quando il cane lecca o morde lo stesso punto in maniera eccessiva a causa di un intenso prurito. Normalmente sono localizzati su schiena e testa, ma possono trovarsi anche in altre posizioni. L’hot spot è un’area arrossata che può sanguinare e risultare calda al tatto. Occorre trattare la zona, poiché potrebbe infettarsi. Chiedi consiglio al veterinario sulla migliore procedura da seguire. In ogni caso, è importante tenere pulita l’area interessata lavandola con acqua tiepida, rimuovere i peli intorno all’hot spot e assicurarsi che l’animale non possa raggiungerlo, in maniera tale da consentirne la guarigione.
  • Problemi muscoloscheletrici: includono varie patologie, quali la displasia dell’anca, la displasia del gomito e la lussazione della rotula. Questi problemi articolari impediscono un movimento fluido. Tra i vari disturbi, la displasia dell’anca è il più comune. Per trattare le varie condizioni è possibile utilizzare farmaci analgesici, ma non è escluso il ricorso alla chirurgia. Se necessario, ad esempio, si può procedere alla sostituzione di un’articolazione. Si tratta in generale di operazioni spesso invasive e costose.
  • Dilatazione/Torsione gastrica: la dilatazione o torsione gastrica non è particolarmente comune, tuttavia può risultare molto pericolosa se non viene curata in maniera tempestiva. La torsione gastrica può essere fatale ed è molto dolorosa per il cane. Durante lo spasmo, lo stomaco si attorciglia intorno al proprio asse, causando la chiusura delle vie di entrata e di uscita dello stomaco e l’occlusione dei vasi sanguigni. I segnali tipici della torsione dello stomaco sono irrequietezza, conati di vomito senza fuoriuscite, lamenti e pancia gonfia. È necessario portare il cane dal veterinario il prima possibile.

sick dog

Problemi di salute comuni nei gatti

Qualunque padrone desidera che il proprio gatto sia in buona salute. Assicurandoti che il piccolo felino si nutra in modo sano e variato e si muova a sufficienza, prendendoti cura del suo pelo e dei suoi denti e portandolo dal veterinario per i controlli annuali puoi fare la differenza. Anche per quanto riguarda i gatti, vi sono vari problemi di salute con i quali potresti trovarti a fare i conti. Tra questi compaiono:

  • Patologie delle basse vie urinarie feline e calcoli: sfortunatamente, si tratta di disturbi piuttosto frequenti nei gatti. Quando si presentano, significa che nell’urina sono presenti cristalli di piccole o grandi dimensioni. I sintomi sono simili a quelli provocati dalla cistite: frequenti visite alla lettiera, presenza di sangue nell’urina e miagolii durante la minzione. Spesso è possibile trattare queste patologie attraverso una dieta speciale. La sabbiolina (renella) o i sassolini possono ostruire il tratto urinario. Se il gatto entra nella lettiera ma non riesce a urinare, ti consigliamo di consultare subito il veterinario.
  • Ascessi dovuti a combattimenti: può capitare che, uscendo per fare un giro nel vicinato, il gatto entri in conflitto con un suo simile e che si arrivi allo scontro fisico. I gatti si azzuffano o si mordono, rimediando graffi e segni di morsi. I batteri presenti su unghie e denti possono causare ferite sporche, nelle quali potrebbero svilupparsi infezioni di vario genere. Può accadere che, nel sito della lesione, si crei un ascesso: una cavità piena di pus sotto la pelle. La cute appare gonfia, arrossata e calda al tatto. Consulta un veterinario per procedere con il trattamento migliore. Il tuo gatto è stato ferito durante un combattimento? Assicurati di pulirlo immediatamente, lavandolo con dell’acqua tiepida e, se possibile, rasando il pelo intorno alla ferita.

I parassiti nei cani

I cani possono subire l’attacco di diversi parassiti, tra i quali compaiono pulci, pidocchi, zecche e vermi. Alcuni parassiti causano già da soli degli inconvenienti, come le pulci, che provocano un tremendo prurito e, a volte, allergia. Inoltre, spesso i parassiti fungono da veicolo per trasmettere al cane varie malattie sgradite e altri parassiti (interni). Fortunatamente, esistono molti modi per contrastare i parassiti, come ad esempio una sverminazione regolare, il controllo e la rimozione delle zecche e i vari rimedi (preventivi) disponibili contro le pulci.

Abbiamo scritto una serie di blog informativi su questi argomenti. Per saperne di più, ti consigliamo di leggere:

I parassiti nei gatti

I parassiti possono causare fastidiosi problemi di salute anche ai gatti. Esistono diversi modi per proteggere i gatti dai parassiti o per aiutarli a liberarsene una volta che siano stati colpiti. Per approfondire l’argomento, leggi gli articoli:

sick cat

Vaccinare il proprio cane

Alcune patologie sono altamente contagiose e possono rivelarsi molto pericolose per il cane. Ad esempio, la parvovirosi, il cimurro e la sindrome di Weil sono malattie insidiose e pericolose. Per proteggere il tuo cane da queste patologie, puoi scegliere di vaccinarlo. La copertura offerta dalla vaccinazione dipende da vari fattori: i cuccioli devono fare richiami più frequenti rispetto ai cani adulti che abbiano ricevuto la vaccinazione di base; inoltre, ogni vaccino presenta un periodo di efficacia diverso. Si può scegliere di ripetere la vaccinazione dopo un periodo prestabilito oppure di eseguire il cosiddetto titeraggio, per verificare la quantità di anticorpi contro una particolare malattia presenti nel sangue, e ripetere la vaccinazione solo nel caso in cui risulti necessario.
Scopri maggiori informazioni sulla: vaccinazione del cane

Vaccinare il proprio gatto

Anche per quanto riguarda i gatti, vi sono alcune patologie per le quali la vaccinazione costituisce la pratica standard di prevenzione. La vaccinazione di base protegge da panleucopenia felina e influenza del gatto. È inoltre possibile vaccinare i piccoli felini contro la rabbia, la leucemia felina (FeLV), la peritonite infettiva felina (FIP) e la clamidiosi (o Chlamydophila felis).

I gatti che vivono all’aperto hanno maggiori probabilità di infettarsi rispetto ai gatti che stanno dentro casa, ma alcune malattie possono essere trasmesse anche dal padrone, pertanto è consigliabile effettuare la vaccinazione di base in ogni caso. Il vaccino per l’influenza del gatto dovrebbe essere eseguita annualmente e quello contro la panleucopenia felina ogni tre anni. Anche per i gatti è possibile eseguire il titeraggio per sapere se è arrivato il momento di ripetere la vaccinazione.
Scopri maggiori informazioni sulla: vaccinazione del gatto

health of a senior dog

La salute del cane anziano

Proprio come accade alle persone, anche negli animali la salute comincia a vacillare con l’invecchiamento. Un problema di salute comune nei cani anziani è l’artrosi, vale a dire l’usura delle articolazioni. L’artrosi rende i movimenti più difficili e non può essere curata, ma un trattamento tempestivo può rallentarne l’avanzamento e alleviare il dolore. Il cane anziano richiede cure diverse rispetto al cucciolo. Nell’articolo “Come prendersi cura del cane anziano”, troverai alcuni consigli utili per rendere la vecchiaia del tuo animale domestico il più piacevole possibile.

health of a senior cat

La salute del gatto anziano

Con il passare degli anni, il gatto può trovarsi ad affrontare una serie di problematiche legate all’età. A volte si tratta di disturbi normali e innocui, mentre altre può trattarsi di problemi con un impatto più evidente. Anche i gatti possono soffrire di artrite. Puoi riconoscerla dal fatto che il gatto inizia a muoversi più lentamente o a evitare i posti difficili da raggiungere. L’artrosi non può essere eliminata, ma è possibile rallentare il processo di usura e alleviare il dolore con l’aiuto di trattamenti specifici. Il veterinario saprà consigliare l’approccio migliore.

Un altro disturbo tipico del gatto anziano è l’insufficienza renale, che interessa molti piccoli felini e risulta evidente in presenza di un aumento anomalo della sete e della frequenza della minzione. Tra i sintomi compaiono anche vomito e calo dell’appetito. L’insufficienza renale può avere diverse cause. Ti consigliamo di consultare un veterinario affinché ti consigli il trattamento più indicato. Infine, il gatto anziano può soffrire di problemi di salute quali diabete, ipertiroidismo e disturbi dentali. Nell’articolo “Hai un gatto anziano o gatto che sta invecchiando? Avrà bisogno di particolari attenzioni”, troverai maggiori informazioni sulla cura del gatto anziano.

L'uomo, gli animali e la natura
Rimani aggiornato leggendo le novità, i suggerimenti e le informazioni Yarrah nel il nostro blog.

Peso del gattino: qual è il peso ideale?

Qui potete trovare informazioni sull'ideale peso del gattino in base alla sua età e una pratica tabella con le fasi di crescita del gatto.

Quanto può invecchiare un cane?

ome si può aumentare l'aspettativa media di vita dei cani? Continuate a leggere per trovare le risposte a queste domande.

Gatti che perdono poco pelo o non ne perdono affatto

Perché prendere in considerazione gatti che non fanno la muta o gatti che perdono poco pelo?